Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

 

Cos'è

"Lo sport dà alla vita un maggiore equilibrio psicofisico e l’arricchisce di serenità e coraggio" Gabriella Dorio

Il progetto “Centro CONI -Orientamento e Avviamento allo sport in ambito extrascolastico-” è volto ad offrire dei luoghi ideali in cui proporre, sperimentare e validare innovative strategie di formazione, di pratica, di orientamento e di avviamento all'attività sportiva giovanile.

Infatti il progetto, valorizzando l’azione educativa dello sport, mira a coinvolgere più giovani possibile di età compresa fra i 5 e i 14 anni, con l’obiettivo di accrescerne l’esperienza motoria attraverso un percorso che sappia motivarli e accompagnarli in tutto il periodo dell’anno, arginando sensibilmente il fenomeno contrastante dell’abbandono sportivo.

La scelta di utilizzare un approccio culturale e metodologico basato sul gioco e sulle attività sportive di sperimentazione e scoperta, diventa funzionale alla diffusione di principi come il rispetto dell’individualità di ciascuno, del gruppo e delle regole e di valori quali il benessere psico-fisico, la socializzazione, l’integrazione e l’abitudine ad un sano e corretto stile di vita.

A livello didattico questo progetto di ampia portata è affidato ad un personale adeguatamente formato e aggiornato presso le Scuole Regionali dello Sport del CONI e perfettamente in grado di offrire ai ragazzi un pacchetto di attività differenziate per fasce d’età, che rivolge una particolare attenzione all’inclusione degli stessi e alla valorizzazione del talento.

Molteplici esperienze motorie

Offerta differenziata per fasce d’età

Personale tecnico adeguatamente formato

Attività

Nei Centri CONI i giovani vengono orientati e avviati all’attività sportiva in modo corretto, rispettando quindi le fasi di crescita fisica e psichica per uno sviluppo armonico, che sia in grado di fargli apprezzare e comprendere lo sport in tutte le sue potenzialità. Come già sottolineato, lo strumento didattico privilegiato per l’apprendimento motorio e sportivo è il gioco grazie alla sua valenza aggregativa e al ruolo fondamentale che riveste nello stimolare e motivare i ragazzi.

Questi ultimi hanno così l'opportunità di sperimentare molteplici esperienze al fine di accrescere e/o ottenere un bagaglio motorio più ampio possibile e acquisire competenze sportive concrete. Le attività, divise per fasce d'età (5-7; 8-10; 11-14 anni), offrono a tutti la possibilità di praticare lo sport secondo percorsi differenti e danno risalto a quel sano agonismo funzionale al percorso di crescita individuale e sportiva dei ragazzi. Il programma richiede una frequenza minima di 2 volte a settimana presso le società sportive coinvolte nelle diverse Regioni.

5-7 anni
8-10 anni
11-14 anni

minimo 2 giorni alla settimana

presso le società sportive

Da chi è promosso

Il CONI promuove il progetto attraverso una cooperazione fra i Comitati Regionali e i CONI Point, gli Organismi Sportivi (Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva) e le Associazioni Sportive Dilettantistiche ad essi affiliate. Per target e principi metodologici, il “Centro CONI” è in continuità e condivisione con l’ambizioso progetto “Educamp” che promuove centri estivi multisportivi e luoghi di aggregazione e di confronto per i bambini e ragazzi, e con il “Trofeo CONI Kinder + Sport ”, manifestazione che interessa tutto il territorio nazionale.

Settembre - Giugno

Centro ConiAttività sportiva pomeridiana nelle società sportive

Giugno - Settembre

EducampAttività sportiva nei centri estivi

Settembre

Trofeo ConiEvento sportivo celebrativo finale

Strategie di intervento in 5 azioni

  • ETICA: I valori dello Sport – Definire l’etica in relazione allo sport – Rivedere i modelli di relazione sociale – patto educativo con le famiglie
  • MULTILATERALITÀ: Utilizzo di molteplici mezzi e strategie per apprendere e sviluppare il maggior numero di abilità motorie e sportive sollecitando i diversi aspetti del movimento.
  • FORMAZIONE PERMANENTE: Disponibilità per gli Educatori sportivi a partecipare a programmi di formazione a cura della Scuola dello Sport.
  • PASSAPORTO SPORTIVO: Creare uno strumento che attesti il percorso formativo e sportivo del giovane attraverso il censimento delle esperienze motorie (accordo con medici). Strumento elettronico con informazioni biomediche e psico-sociologiche oltre che motorie. Aiuta la scelta delle famiglie, agevola il lavoro dei tecnici.
  • INIZIATIVE PROPOSTE DAL CONI: Disponibilità del Centro a partecipare ad iniziative del Coni durante l’arco dell’anno.